Back to top
AIUTI PER LA RICERCA PER LE PMI TERREMOTATE

mercoledì 08 luglio 2020

REGIONE EMILIA ROMAGNA

Al fine di favorire il rilancio competitivo di micro, piccole e medie imprese situate nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012 è stato pubblicato un bando che prevede incentivi per sostenere l’attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale delle principali filiere produttive:

  • Biomedicale e altre industrie legate alla salute;
  • Meccatronica e motoristica;
  • Agroalimentare;
  • Ceramica e costruzioni;
  • ICT e produzioni multimediali;
  • Moda.

Per la realizzazione dei progetti sono ammissibili spese sostenute per:

- personale;

- acquisto o locazione di strumentazione scientifica ed impianti industriali;

- acquisizione di servizi ad alto contenuto di ricerca scientifica e tecnologica;

- costruzione di macchinari;

- spese generali.

I progetti devono svolgersi tra il 1° gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2021 e dovranno prevedere un costo totale ammissibile non inferiore a 100.000 euro e non superiore a 500.000 euro.

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto capitale alla spesa, per un massimo di:

  • 50% delle spese ammissibili relative ad attività di ricerca industriale;
  • 25% delle spese ammissibili relative ad attività di sviluppo sperimentale.

Tali percentuali potranno essere elevate al 60% per le attività di ricerca industriale e al 35% per le attività di sviluppo sperimentale nel caso in cui il beneficiario assuma a tempo indeterminato, nell’unità locale dove si svolge il progetto, almeno un ricercatore, nel caso di micro o piccola impresa o due ricercatori, nel caso di media impresa.

Il contributo regionale per ogni singolo progetto non potrà in ogni caso superare i 200.000 euro.

La presentazione della domanda di contributo deve essere effettuata online entro il 1° settembre 2020.

Contattaci per maggiori informazioni: 0376 245411

 

Condividi su