Back to top
Milano - Contributi inserimento lavoratori disabili

venerdì 04 ottobre 2013

Milano - Contributi inserimento lavoratori disabili

La Provincia di Milano ha rifinanziato il bando per la concessione di contributi finalizzati a sostenere l’occupazione di persone con disabilità psichica/intellettiva attraverso percorsi di riqualificazione professionale e che potenzino e supportino le competenze professionali del disabile. Possono beneficiare delle agevolazioni i seguenti soggetti:

  • Imprese private e gli enti pubblici e comunque tutti i datori di lavoro pubblici o privati che si attivano per sostenere le azioni previste dalla Legge n.68/99;
  • Operatori pubblici e privati del mercato del lavoro, accreditati ai servizi al lavoro ai sensi dell’art. 13 della l.r. 22/2006 , con esperienza nell’erogazione di servizi per disabili;
  • Comuni, che in forma singola o associata o attraverso le ASL, gestiscono i servizi per l’integrazione lavorativa delle persone disabili
  • Associazioni dei Disabili, dei datori di lavoro anche attraverso loro enti e strutture delegate nonché da enti o organismi bilaterali;
  • Organizzazioni del privato sociale, con specifiche competenze nel campo dell’integrazione socio lavorativa dei disabili;
  • Cooperative sociali di tipo B (in qualità di datore di lavoro).
I soggetti beneficiari possono presentare domanda in ATS (Associazione Temporanea di scopo) tra loro, anche con cooperative sociali di tipo B e loro consorzi. I destinatari degli interventi ammessi al bando sono:
  • Disabili psichici/intellettivi residenti e/o domiciliati in comuni della Provincia di Milano già collocati presso imprese pubbliche o private operative nel territorio della Provincia di Milano;
  • Disabili psichici/intellettivi, residenti e/o domiciliati in comuni della Provincia di Milano, disoccupati, iscritti negli elenchi provinciali.
Sono ammesse a finanziamento le seguenti tipologie d'intervento:
  • Coaching finalizzato a individuare e potenziare le competenze professionali e personali necessarie allo svolgimento del lavoro;
  • Formazione, individuale e/o di gruppo, della durata di max. 110 ore;
  • Tirocini finalizzati all’inserimento lavorativo; supporto e accompagnamento al lavoro attraverso attività di tutoring;
  • Counseling rivolto al referente aziendale e al gruppo di lavoro volte ad individuare le modalità d’integrazione più efficaci.
Le azioni dovranno concludersi entro e non oltre il 31 dicembre 2013. Le spese ammissibili, sostenute successivamente alla data di pubblicazione del bando, riguardano:
  • Spese per personale, quali tutor, counselor, accompagnatori, docenti, co-docenti;
  • Spese per l’acquisto di beni e servizi, destinati ai lavoratori disabili.
L'aiuto finanziario è concesso sotto forma di contributo in conto capitale, il cui importo massimo è pari a 25.000 euro per singolo progetto. Le domande di adesione al finanziamento dovranno essere presentate fino ad esaurimento delle risorse disponibili utilizzando la documentazione rinvenibile on-line. Per maggiori informazioni contattaci, sarà Nostra premura rispondere il prima possibile. [divider_line type="divider_line" el_position="first"] [rev_slider_vc alias="Newsletter" el_position="last"]

 

Condividi su