Back to top
Lombardia - Voucher ricerca, innovazione e brevetti

venerdì 20 settembre 2013

Lombardia - Voucher ricerca, innovazione e brevetti

La Regione Lombardia ha pubblicato un bando per la concessione di voucher per l’acquisto di servizi di assistenza, consulenza e ricerca presso soggetti terzi e l’introduzione di figure professionali qualificate nell’impresa. I voucher possono essere richiesti dalle Pmi aventi sede legale e/o sede operativa in una provincia lombarda. Le imprese possono ricorrere ai servizi di consulenza, per le seguenti tipologie di intervento:

  • Sviluppo dell’offerta di conoscenza: collaborazione con un centro di ricerca qualificato che svolge attività di ricerca di base e/o servizi di laboratorio per risolvere il bisogno di innovazione;
  • Supporto alla partecipazione a programmi della Commissione europea: acquisto di servizi di assistenza tecnica per la partecipazione a bandi e opportunità in ambito comunitario, in qualità di partner o coordinatori, per “call for proposals” o “call for tenders” che risultano aperte nel periodo compreso tra luglio 2013 e giugno 2014;
  • Capitale umano qualificato in azienda: inserimento di personale qualificato in azienda che attraverso la propria professionalità apporti nuove competenze all’azienda e la guidi in complessi percorsi d’innovazione;
  • Sicurezza informatica: attivazione di percorsi per ottenere una rete informatica sicura e per individuare le vulnerabilità della rete non risolte che possono portare a corruzione irrimediabile e/o furto dei dati informatici;
  • Sostegno ai processi di brevettazione: ottenimento di uno o più brevetti europei, europeo unitario (brevetto unico europeo con effetto unitario giuridicamente valido e protetto nei Paesi dell’Unione Europea) e/o internazionali.
L'entità dei voucher varia a seconda del tipo di intervento, entro i seguenti massimali:
  • Sviluppo dell’offerta di conoscenza: 9.000 euro a fronte di un investimento minimo ammissibile di 15.000 euro. In caso di imprese neo-costituite l'importo massimo concedibile è aumentato a 11.000 euro;
  • Supporto alla partecipazione a programmi della Commissione europea: 5.000 euro a fronte di un investimento minimo ammissibile di 4.000 euro;
  • Capitale umano qualificato in azienda: 11.000 euro a fronte di un investimento minimo ammissibile di 8.000 euro;
  • Sicurezza informatica: 3.500 euro a fronte di un investimento minimo ammissibile di 4.000 euro;
  • Sostegno ai processi di brevettazione: 50% delle spese ammesse a fronte di un investimento minimo ammissibile pari al doppio dell’importo del contributo concedibile. In caso di imprese neo-costituite l'importo concedibile è aumentato al 60% delle spese ammesse a fronte di un investimento minimo ammissibile pari a 5/3 del contributo concedibile.
Le imprese interessate possono richiedere i voucher a partire dal 1° ottobre 2013 e fino al 27 febbraio 2014 tramite procedura on-line. Le domande relative al voucher “Supporto alla partecipazione a programmi della Commissione europea” possono essere presentate fino al 29 maggio 2014. Per maggiori informazioni contattaci, sarà Nostra premura rispondere il prima possibile. [divider_line type="divider_line" el_position="first"] [rev_slider_vc alias="Newsletter" el_position="last"]

 

Condividi su