Back to top
Emilia Romagna - Contributi imprese terremotate

mercoledì 10 luglio 2013

Emilia Romagna - Contributi imprese terremotate

La Regione Emilia Romagna, banche e confidi che operano sul territorio, hanno siglato un accordo per agevolare l’accesso al credito delle imprese danneggiate dal sisma del maggio 2012, che fanno ricorso ai finanziamenti bancari – garantiti dai confidi – per gli interventi di ripristino scorte e di delocalizzazione. Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese, appartenenti a tutti i settori (industriali, dei servizi, commerciali, artigianali, turistiche, agricole, agrituristiche, zootecniche, professionali), situate nei comuni delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia e Piacenza, i cui territori sono stati interessati dagli eventi sismici del 20 e del 29 maggio 2012. I contributi sono rivolti inoltre alle imprese ubicate nei comuni limitrofi a quelli danneggiati, limitatamente agli interventi realizzati o da realizzare, previa dimostrazione dell’esistenza di un comprovato nesso causale tra i danni subiti e gli eventi sismici. Ai fini delle agevolazioni, sono ammissibili i finanziamenti chirografari, di durata massima 5 anni e di importo massimo fino a 3,125 milioni di euro, le cui condizioni sono diversificate nei tassi a seconda del:

  • tipo di garanzie;
  • durata delle operazioni.

La Regione Emilia Romagna interviene a sostegno delle imprese, con un contributo in conto interessi pari alla differenza tra il tasso globale e l’Euribor 6 mesi rilevato al momento della stipula del contratto di finanziamento. Il contributo verrà corrisposto direttamente all’impresa in forma attualizzata anticipata con decorrenza dalla data di erogazione del finanziamento. Le richieste devono essere presentate alle banche che hanno aderito all'accordo Per maggiori informazioni contattaci, sarà Nostra premura rispondere il prima possibile.

 

Condividi su