Back to top
Lombardia - Proroga Ponte Generazionale

martedì 02 luglio 2013

Lombardia - Proroga Ponte Generazionale

La Regione Lombardia, con D.d.g. 27 giugno 2013 - n. 5546, ha modificato i termini di presentazione delle domande a valere sull’avviso Ponte Generazionale prorogando i termini al 30 novembre 2013. L'intervento è rivolto ai lavoratori e alle lavoratrici di imprese associate o che conferiscono mandato ad Assolombarda e aventi sede operativa nelle Province di Lodi, Milano e Monza e Brianza considerate anche le intese tra Assolombarda e CGIL CISL UIL Territoriali, così come indicato al punto 1 del Protocollo d'Intesa stipulato in data 11 Dicembre 2012 tra Regione Lombardia, Assolombarda e INPS Lombardia. Destinatari dell'intervento sono i lavoratori e le lavoratrici: • a cui manchino non piu di 36 mesi per il conseguimento del diritto alla pensione; • con un imponibile previdenziale 2012, maggiorato degli incrementi contrattuali previsti nel periodo interessato, massimo di Euro 80.000; • che svolgono la propria attivita nell'ambito del territorio regionale. Al contempo, l'intervento si rivolge ai giovani, disoccupati o inoccupati, da inserire in azienda, di età compresa fra i 18 e i 29 anni compiuti e residenti o domiciliati in Lombardia, che verranno assunti per svolgere la propria attività nell'ambito del territorio regionale. L'intervento prevede che l'impresa possa proporre a singoli lavoratori e lavoratrici in possesso dei requisiti richiesti l'adesione volontaria a un percorso di accompagnamento all'uscita dal contesto produttivo che preveda una conversione del contratto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale, orizzontale o verticale, con una riduzione dell'orario fino al 50%. Tale percorso ha una durata massima triennale. A fronte della conversione del contratto, l'impresa si impegna: • all'inserimento di giovani con un contratto di apprendistato o a tempo indeterminato in quantita tale da assicurare un saldo occupazionale positivo, che deve comportare, nel periodo di riferimento e in relazione ai soggetti interessati dall'intervento, una crescita del numero di ore di lavoro complessive, comprensive delle ore dedicate alle attivita formative; • all'erogazione di attività formative ai giovani inseriti, eventualmente anche tramite attivita di coaching da parte di dipendenti dell'impresa. L'azienda inoltre si impegna all'erogazione di attività formative ai lavoratori/lavoratrici in uscita, che potranno riguardare: • formazione in piccoli gruppi su tematiche trasversali; • formazione individuale e/o nell'ambito di piccoli gruppi su tematiche settoriali (fundraising, consulenza, franchising, coaching/ mentoring, impegno nel sociale e nel terzo settore, etc.) finalizzata a supportare il lavoratore nell'impostazione di un progetto personale di invecchiamento attivo, da realizzare parallelamente all'attivita lavorativa oppure successivamente al proprio pensionamento. Per i lavoratori/lavoratrici vicini all'età pensionabile che saranno coinvolti nell'intervento è prevista la copertura integrale del delta contributivo, per la durata massima di un triennio e relativamente al periodo di tempo parziale in accompagnamento alla pensione. La singola impresa (intesa come ragione sociale) può presentare una o piu domande di adesione all'intervento, per un massimo complessivo di 24 lavoratori/lavoratrici. L'adesione all'intervento può essere richiesta fino ad esaurimento delle risorse disponibili e comunque entro il 30 novembre 2013 Per maggiori informazioni contattaci, sarà Nostra premura risponderti il prima possibile.

 

Condividi su