Ricerca

Home News REGIONE LOMBARDIA: BANDO NUOVA IMPRESA 2024

REGIONE LOMBARDIA: BANDO NUOVA IMPRESA 2024

04 apr 2024

La Regione Lombardia, in collaborazione con Unioncamere, sostiene l’avvio di nuove imprese e l’autoimprenditorialità, anche in forma di lavoro autonomo con partita IVA individuale.

A CHI SI RIVOLGE

Destinatarie della misura sono le MPMI iscritte e attive al Registro delle Imprese dal 01/06/2023, lavoratori autonomi con P. IVA individuale aventi domicilio fiscale in Lombardia e professionisti ordinistici con P. IVA individuale.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti spese sostenute e quietanziate dopo la data di attribuzione della P.IVA e fino alla data del 31 dicembre 2024.

SPESE IN CONTO CAPITALE:

a)         acquisto di beni strumentali/macchinari/attrezzature/arredi nuovi, incluse le spese per il montaggio/trasporto/manodopera e realizzazione di strutture, anche in muratura, strettamente collegate. Le spese devono riguardare esclusivamente beni durevoli, non di consumo e strettamente funzionali all'attività svolta (non sono ammessi gli autoveicoli);

b)         acquisto di software gestionale, professionale, licenze d’uso e servizi software di tipo cloud e saas;

c)         acquisto di hardware (sono escluse le spese per smartphone e cellulari);

d)         registrazione e sviluppo di marchi e brevetti e per le certificazioni di qualità.

SPESE IN CONTO CORRENTE:

a)         onorari notarili e costi relativi alla costituzione d'impresa;

b)         onorari per prestazioni e consulenze relative all'avvio d'impresa, nei seguenti ambiti: marketing e comunicazione; logistica; produzione; personale, organizzazione, sistemi informativi e gestione di impresa; contrattualistica; contabilità e fiscalità;

c)         spese relative alle consulenze specialistiche legate alla registrazione allo sviluppo di marchi e brevetti;

d)         canoni di locazione della sede legale e operativa della nuova impresa;

e)         sviluppo di un piano di comunicazione (progettazione del logo aziendale, progettazione sito internet, registrazione del dominio, progettazione piano di lancio dell'attività) e strumenti di comunicazione e promozione (es. messaggi pubblicitari su radio, TV, cartellonistica, social network, banner su siti di terzi, Google Ads, spese per materiali pubblicitari, etc).

Il progetto deve essere costituito, almeno per il 50%, da spese in Conto Capitale.

I singoli beni acquistati devono avere un importo minimo di € 250 + IVA.

CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO

L’agevolazione sarà concessa nella forma del contributo a fondo perduto con un’intensità pari al 50% delle spese ammissibili, fino ad un importo massimo di € 10.000.

COME PRESENTARE DOMANDA

Per le modalità e le tempistiche di presentazione della domanda occorre attendere l’approvazione della Delibera n. 2105 del 25 marzo 2024.

Il nostro Team di professionisti saprà dare il giusto valore al tuo progetto

Richiedi una consulenza


Contattaci